Principali

Principali regole per non avere il mal di schiena

Chi non ha mai sofferto di mal di schiena? Il dolore alla schiena è un problema che interessa tantissime persone ogni giorno: conoscerne le cause ed adottare delle buone pratiche quotidiane consentono di prevenire il mal di schiena che, se non curato correttamente, può diventare un serio problema e portare a dolori cronici. Specialmente in questo periodo in cui lavoriamo da casa e il mal di schiena da smart working sta di fatto diventando una vera e propria problematica.

Le principali cause del mal di schiena

Il mal di schiena è un dolore che può insorgere per tantissime cause diverse fra loro. Ma vediamo insieme quali sono le cause del mal di schiena più comuni:

  • Irrigidimento muscolare, che può essere dovuto all’assunzione di posizioni scorrette e alla poca elasticità dei muscoli, causando delle contratture muscolari;
  • Condizione di sovrappeso, che comporta eccessive sollecitazioni e stress a tutta la schiena e che nel tempo può causare il dolore lombare;
  • Stato di eccessivo stress fisico e/o psicologico, come ansia e tensioni che a lungo andare possono essere causa di contratture muscolari permanenti alla bassa schiena;
  • Sollevamento di pesi in modo scorretto;
  • Attività fisica svolta male e senza un’adeguata preparazione.

Come prevenire il mal di schiena

Come abbiamo visto, le cause del mal di schiena possono essere tantissime ed a seconda della circostanza esiste un intervento terapeutico specifico. Le regole per prevenire il mal di schiena si basano fondamentalmente su due livelli: “prevenzione primaria”, che consiste nell’adottare delle corrette abitudini di vita prima ancora dell’insorgenza del dolore; “prevenzione secondaria”, che comprende invece l’intervento di figure professionali, come medici, terapisti e personal trainer qualificati che propongono un programma educativo-riabilitativo.

Vediamo di seguito quali sono le principali regole da seguire nella vita di tutti i giorni per prevenire il mal di schiena ed evitare che la comparsa del dolore possa influire negativamente nello svolgimento delle nostre attività quotidiane:

  • Svolgere un’attività fisica regolare in maniera corretta e moderata, facendosi seguire possibilmente da un personal trainer esperto: tenersi in movimento senza compiere sforzi eccessivi aiuta non solo a rendere la muscolatura più tonica ed elastica, ma favorisce anche l’ossigenazione dei tessuti ed aiuta a tenere sotto controllo il proprio peso corporeo che, se eccessivo, costituisce una delle principali cause del mal di schiena;
  • Eseguire un’attività di riscaldamento globale prima della sessione di allenamento, per preparare i muscoli allentando la loro tensione;
  • Indossare calzature adeguate e comode, per evitare di trasmettere stimoli impropri alla schiena;
  • Sollevare i pesi in modo corretto per non stressare la colonna vertebrale: quando si sollevano pesi è importante bilanciarli suddividendoli equamente su entrambe le braccia e non piegare mai la schiena, ma abbassarsi e poi rialzarsi flettendo le ginocchia;
  • Eseguire regolarmente esercizi di stretching specifici per la schiena per riacquistare l’elasticità muscolare, in modo da favorire l’allungamento e il rafforzamento dei muscoli ed allo stesso tempo aiutare tutto il corpo a rilassarsi e ad allentare la tensione;
  • Mantenere una postura corretta quando si sta seduti per molto tempo, utilizzando sedie con una imbottitura rigida e con lo schienale sagomato o in alternativa un supporto lombare, non dimenticando di fare pause e di alzarsi di tanto in tanto.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Allenati con monteverde lab

I nostri social

I più letti

Non rimanere indietro

Iscriviti alla nostra newsletter

Nessuno spam solo messaggi che ti possono interessare.

On Key

Non perderti

Dialogo

Dialogo interiore, sei tu a decidere

Il dialogo interiore può influenzare le nostre prestazioni nell’attività sportiva e nella vita di tutti i giorni? Certo che sì! Quello che viene definito dialogo interiore (o self talk)